Alluvione, De Menech: «Risorse per i danni siano in Legge di Bilancio»


«I fondi per riparare i danni degli straordinari eventi meteorologici che in questi giorni hanno colpito l’Italia devono essere previsti nella legge di bilancio»: questa la richiesta dell'on. Roger De Menech nell'intervento di questa mattina alla Camera.

«In apertura dei lavori ho ricordato le vittime e gli ingenti danni causati dalle piogge e dal vento degli ultimi tre giorni. Solo il tempestivo e professionale intervento di tutti gli enti, dei comuni, dei Vigili del fuoco e dei tanti volontari della protezione civile ha evitato che il bilancio fosse estremamente più grave - afferma l'on. De Menech - ma la situazione in molte zone resta difficile, come in Veneto e nel Bellunese dove sono ancora senza acqua e senza corrente elettrica decine di migliaia di utenze e dove tutte le strade di accesso alle valli rimangono chiuse per le frane e gli smottamenti».

Il deputato bellunese ha chiesto di inserire uno specifico capitolo nella legge di bilancio per stanziare i fondi necessari al ristoro dei danni. «È poi imprescindibile ripristinare l’unità di missione contro il dissesto idrogeologico che nella scorsa legislatura aveva sbloccato tanti miliardi di euro fermi per lavori di prevenzione e messa in sicurezza del territorio. Dobbiamo continuare a fare prevenzione perché se gli eventi naturali sono di tale violenza, l’unica risposta possibile è una manutenzione costante del territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.