Comunali 2017: “Il modello Feltre funziona. Al ballottaggio sostegno a Massaro”


“Dove il centrosinistra si presenta unito, con programmi chiari e una storia amministrativa che ne garantisce la credibilità viene premiato dagli elettori”. Così il deputato bellunese PD Roger De Menech commenta il voto alle elezioni amministrative di Domenica 11 Giugno. Un’elezione che ha visto riconfermato al primo turno il Sindaco uscente di Feltre Paolo Perenzin, mentre a Belluno si aspetta il ballottaggio di Domenica 25 tra Jacopo Massaro e Paolo Gamba.

“A Feltre abbiamo fatto il nostro risultato migliore e non è un caso – prosegue De Menech – Il PD ha garantito negli ultimi 5 anni un apporto unitario, concreto e leale al sindaco Perenzin. Inoltre, è una forza politica che in città discute dei temi, alimenta la partecipazione al dibattito pubblico e genera nuova classe dirigente. Questo è il modello di forza politica a cui tendiamo, a Feltre, in Provincia, in Regione e in Italia. Certo, non sempre ci riusciamo a costruirlo, ma rimane il dato che se il Pd è presente nella società, attivo sulle tematiche che interessano alle comunità, capace di rinnovarsi e valorizzare nuovi esponenti e, non da ultimo, tenere unito tutto il centrosinistra, ottiene la fiducia dei cittadini.”

Per quanto riguarda Belluno, “da una prima analisi del voto emerge chiaramente un dato – afferma Erika Dal Farra, Segretaria provinciale dei democratici e neoeletta consigliera comunale – il centrosinistra vince al primo turno se resta unito come nel caso di Feltre. A Belluno il PD ha provato a lavorare in questo senso: non ci siamo riusciti, ma la riunificazione del centrosinistra resta un obiettivo da raggiungere. Io e Paolo Bello, in quanto neoeletti consiglieri comunali, ci faremo garanti della proposta politico-programmatica della lista del Partito Democratico, che ha portato una ventata di freschezza all’interno del PD cittadino con un capitale umano che non intendiamo disperdere.”

Per il futuro di Belluno, il Partito Democratico cittadino ritiene fondamentale impedire a forze di centrodestra di tornare a governare la città: “I nostri elettori e sostenitori si aspettano da noi un’assunzione di responsabilità in questo senso – prosegue Dal Farra – abbiamo ritenuto quindi doveroso dar loro un’indicazione di voto: Jacopo Massaro è il candidato sostenuto da liste civiche più vicine al Partito Democratico rispetto a quelle che sostengono Paolo Gamba.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *