Erika Dal Farra attacca la Regione sul Pdl 23


“La Lega continua ad ignorare le esigenze della montagna”

 

Dal Corriere delle Alpi

Dal Corriere delle Alpi

L’atteggiamento del Presidente Zaia sulla riforma delle Ulss è la conferma che abbiamo sempre fatto bene a non fidarci di lui – attacca la Segretaria provinciale PD, Erika Dal Farra – prima presenta una proposta che parla di 7 Ulss; poi, in seguito ai diktat di qualche falco interno alla Lega, si rimangia la parola e concede una deroga a Bassano e al Veneto Orientale, con una forzatura dei regolamenti e senza confrontarsi con le minoranze.”

Il PD bellunese denuncia l’assenza di criteri oggettivi nell’accorpamento delle ULSS: “La Lega non ha mai illustrato le ragioni di questa scelta, ragioni che certamente non hanno nulla a che vedere con la qualità dei servizi sul territorio, ma che rispondono a logiche clientelari.”

Secondo Dal Farra, questo nuovo assetto rischia di creare una sanità di serie A e una di serie B, premiando alcuni territori e danneggiandone altri: “Ancora una volta la Lega dimostra totale disinteresse per il nostro territorio e per chi lo abita. E’ evidente che Zaia non sappia cosa significhi vivere in montagna. Inoltre, si manifesta altrettanto chiaramente l’incapacità di coloro i quali sono stati eletti per rappresentare e difendere l’interesse dei cittadini dei territori montani: il voto contrario di Gidoni all’emendamento proposto da Sinigaglia parla da solo.”

“Questa – conclude Erika Dal Farra – è la dimostrazione che per Zaia e per la Lega, la specificità montana non è altro che uno slogan da rispolverare in campagna elettorale.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.