Primarie PD, Lotto: «La base chiede unità e politiche per i più deboli»


Belluno, 4 marzo 2019

«Un risultato straordinario che comporta una grande responsabilità. Gli elettori e gli iscritti del Partito democratico, per la quarta volta in pochi anni, danno forza al gruppo dirigente nazionale. I votanti chiedono un partito unito e una linea politica coesa di contrasto all'attuale maggioranza e al governo; stop alle liti interne e proposte per affrontare le tante crisi che attraversano il Paese: dalla fuga dei giovani, soprattutto laureati, allo spopolamento delle aree rurali e periferiche. In sintesi, protezione per i più deboli e giustizia sociale».

La segretaria provinciale del PD, Monica Lotto, commenta il voto alle primarie, che ieri ha visto in Provincia mettersi in coda quasi 3.300 persone nei 22 seggi allestiti in tutto il territorio. «Abbiamo registrato un aumento netto di 500 votanti rispetto al 2017», ricorda Lotto. «In tutte le zone della provincia ci sono stati più votanti rispetto all'ultima tornata e questo è a mio avviso dovuto alla campagna elettorale molto propositiva e senza sgambetti fatta dai tre candidati e al lavoro svolto sul territorio dagli oltre 300 volontari».

«La comunità democratica, con la grande partecipazione di ieri, ha consegnato al nuovo segretario nazionale Nicola Zingaretti un patrimonio di speranza e passione per costruire un'alternativa forte e credibile all'attuale Governo».

«Il Partito Democratico Bellunese è pronto a dare il proprio contributo» fa sapere la Lotto. «Stiamo già lavorando a una serie di eventi di carattere, amministrativo, culturale e politico da qui all'estate per rafforzare il legame con i cittadini e per preparare al meglio le elezioni comunali e quelle europee».

«Dal PD Bellunese un Buon lavoro al neo segretario nazionale, al nuovo gruppo dirigente e a tutta la nostra comunità» conclude la segretaria provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.