Roberto De Moliner


Il PD Città di Belluno, il Gruppo Consiliare PD-PSE del Consiglio Comunale di Belluno e i Giovani Democratici Città di Belluno invitano la cittadinanza all’iniziativa “Contro la povertà – il Reddito di inclusione sociale come punto di partenza per un nuovo centro-sinistra” che si terrà Venerdì 29 Giugno alle ore 18.30 presso la Sala Muccin del Centro Congressi Giovanni XXIII in Piazza Piloni, Belluno. La serata avrà un duplice scopo: 1) Informativo: per conoscere e pubblicizzare uno strumento nuovo, da tempo atteso nel nostro sistema di […]

“Contro la povertà”: il PD bellunese parla del REI


Con il seguente comunicato del Segretario comunale Roberto De Moliner, il PD cittadino entra nel dibattito sulla questione “Terna”: “A seguito dell’approvazione del Governo e del Ministero dell’Ambiente del progetto di razionalizzazione della rete elettrica nella media valle del Piave di Terna Rete Italia SpA, registriamo in questi giorni prese di posizione oramai note con la riproposizione di soluzioni alternative a quanto approvato. A tal proposito riteniamo che la questione, per quanto di nostra competenza territoriale, possa ritenersi ancora aperta […]

Terna, PD Città di Belluno: interrare anche la rete cittadina



La situazione della sanità bellunese desta preoccupazione. L’ultima vicenda in ordine di tempo riguarda la sospensione dei servizi nel fine settimana presso il reparto di Neurochirurgia, ma chi segue le vicende della sanità territoriale sa bene che questo è solo un esempio che, ancora una volta, evidenzia il rischio concreto che l’Ospedale San Martino di Belluno non sia il vero ospedale di riferimento della Provincia come previsto dall’attuale piano socio sanitario della Regione; piano che, oltretutto, verrà rivisto a breve. […]

PD Città di Belluno: “Sanità bellunese, sanità dimenticata”


Belluno, 28 gennaio 2018 Nella Giornata della Memoria, il Capogruppo del PD in Consiglio comunale Paolo Bello e il Segretario del PD cittadino Roberto De Moliner denunciano le condizioni di abbandono in cui versa il Bosco delle Castagne, il luogo dove il 10 marzo del 1945 dieci partigiani furono impiccati dai tedeschi. Un luogo simbolico per una città come Belluno, decorata con la Medaglia d’Oro al Valor Militare. «Belluno non può dimenticare, è grave per la storia e per la democrazia visti […]

Bello e De Moliner: «Più decoro per il Bosco delle ...