Luigi Alessandro Bisato

Biografia

Alessandro Luigi Bisato, 46 anni, è coniugato, ha due figli e risiede a Noventa Padovana dove svolge il suo servizio di Sindaco. Laureato in Scienze politiche, lavora presso un’associazione di categoria del mondo agricolo. Ha una lunga esperienza come amministratore locale: 4 anni come consigliere comunale, 5 anni come assessore, 5 anni come vicesindaco e 6 anni come sindaco di Noventa Padovana. Alle ultime elezioni amministrative si è imposto per la seconda volta contro la Lega Nord ed il centrodestra con un consenso che ha raggiunto quasi il 60%. E’ anche Consigliere provinciale della Provincia di Padova al suo secondo mandato.

Bisato

 

“Il PD è un bene prezioso per il Veneto e per il Paese. – ha sostenuto Bisato in occasione del deposito della sua candidatura sostenuta da oltre 400 iscritti – Possiamo costruire insieme una nuova fase di unità e rilancio per i democratici. La mia non è una candidatura contro qualcuno, ma a servizio del Veneto e della comunità che ho contribuito a fondare e in cui credo. A servizio dei militanti e dei segretari di circolo, troppo spesso lasciati soli ad operare e coordinare le iniziative nei diversi territori del Veneto. Proseguirò il mio impegno rispettando tutte le posizioni e valorizzando tutte le energie presenti nel partito e nella società veneta. Voglio mettere al centro i territori ed i comuni, portando anche a Roma le esigenze degli amministratori locali, dei cittadini e delle imprese del Veneto. Da sindaco ho incontrato i problemi dei giovani e delle famiglie e le inquietudini generate dalla crisi economica. Cercherò di coniugare concretezza e ascolto per offrire quelle risposte energiche che ci si aspetta da una grande forza di centrosinistra”.

 

“Insieme a me una squadra di militanti, segretari di circolo e simpatizzanti del Partito Democratico che condividono il medesimo spirito riformista, la necessità di cambiamento, il desiderio di costruire una proposta politica finalmente chiara e riconoscibile. Saremo il motore del nuovo Veneto, prima di tutto riorganizzando il partito e costruendo contestualmente una proposta programmatica autorevole ed alternativa ai populismi della Lega e di Grillo”.

 

Leggi il documento programmatico