Coronavirus e tutela dei lavoratori: il PD bellunese sottoscrive l’appello degli amministratori locali

Logo lista Provincia Comune Belluno 2030Il Partito Democratico Bellunese condivide l’appello promosso dai Consiglieri provinciali della lista “Provincia Comune – Belluno 2030” per la tutela e salvaguardia della salute delle lavoratrici e dei lavoratori

A prescindere dalla sospensione delle attività che il Governo riterrà opportuno varare, riteniamo fondamentale che le norme igienico-sanitarie previste dal Governo siano rispettate in tutte le aziende e fabbriche del nostro territorio. 

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha assicurato che nei prossimi giorni saranno distribuiti a tutti i lavoratori i dispositivi di protezione individuale che Governo e Protezione Civile stanno reperendo. Fermare il paese avrebbe conseguenze catastrofiche sull’occupazione e sul reddito e sarebbero i più deboli a pagarne gli effetti. Ma è giusto che chi continua a lavorare per garantire i servizi essenziali (personale sanità-sociale, ma anche corrieri, farmacisti, dipendenti del comparto alimentare) sia messo nelle condizioni di operare in piena sicurezza.

L’APPELLO – Vicinanza e solidarietà concreta degli amministratori della Provincia di Belluno alle lavoratrici e ai lavoratori delle aziende

In questo momento difficile e preoccupante per la salute pubblica e per la salute delle lavoratrici e dei lavoratori, le amministrazioni comunali della Provincia di Belluno stanno attivando tutte le disposizioni per la tutela e la salvaguardia dei cittadini e dei dipendenti.

Oggi stiamo interessando tutti gli organismi preposti perché tutte le lavoratrici e i lavoratori delle aziende della Provincia siano tutelati. Chiediamo pertanto che, laddove non siano rispettate le norme previste dal decreto del 12 marzo 2020 le aziende e le fabbriche siano chiuse. Gli organismi di controllo verifichino se le operaie e gli operai e i dipendenti tutti delle fabbriche ancora aperte vivano in ambienti lavorativi tutelati.

Attendiamo misure apposite dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e laddove non sia possibile far rispettare le norme, le aziende valutino autonomamente la sospensione delle attività.

Testimoniamo la nostra riconoscenza al personale impiegato nella produzione di beni e quello impegnato nei servizi essenziali per la vita delle persone.

Usciremo da questa situazione tutti insieme… andrà tutto bene.

I promotori:
Walter Cibien
Franco De Bon
Simone Deola
Fabio Luchetta
Paolo Perenzin
Paolo Vendramini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.