L’Assemblea provinciale PD conferma la fiducia a Erika Dal Farra

Ieri sera l’Assemblea Provinciale del Partito Democratico ha rinnovato la fiducia alla Segreteria Provinciale sostanzialmente all’unanimità (due astenuti). La relazione della Segretaria Erika Dal Farra, ampia e articolata, si è focalizzata, come normale dopo una tornata elettorale importante come quella regionale, sull’analisi della sconfitta.

È stato riconosciuto un ruolo importante all’azione del governo Renzi, il quale ha creato un malcontento diffuso all’interno dell’elettorato storico del PD. Riforma della scuola e provvedimento salva-pensioni non hanno certo aiutato per quanto riguarda il consenso elettorale delle parti sociali interessate.

La forza della candidatura di Luca Zaia è sicuramente l’altro fattore dirimente delle elezioni regionali. Il Governatore uscente e riconfermato ha, infatti, dimostrato una capacità comunicativa tra i Veneti rispetto alla quale il centrosinistra non è stato all’altezza.

Ultimo fattore che ha sicuramente contribuito alla sconfitta è la scelta di un candidato, Alessandra Moretti, che pur con uno sforzo immenso, pur avendo profuso il massimo impegno durante la campagna elettorale, non è riuscito a sfondare nell’elettorato veneto. Il percorso lineare della candidata della coalizione di centrosinistra, che per questo, per la caparbietà e la tenacia riceve comunque il ringraziamento unanime del Partito, non è bastato a colmare una lacuna di azione politica regionale del PD durata 5 anni.

Per quanto riguarda la Provincia bellunese, pur riconoscendo una pesante sconfitta, viene però sottolineato come le liste del Partito Democratico siano state estremamente competitive, raccogliendo quasi 7000 preferenze, il doppio di qualsiasi altra lista. Per questo va il più sentito ringraziamento a tutti i candidati PD. Questa non è però una consolazione sufficiente e, per rinforzare l’azione politica provinciale del Partito, si ritiene necessario un allargamento della Segreteria che possa comprendere nuove personalità capaci di rappresentare al meglio anche le istanze di coloro che mal sopportano la conduzione del Partito a livello nazionale.

Durante l’Assemblea, Renato Bressan è intervenuto per annunciare la sua uscita dal Partito Democratico insieme ad altri 7 membri del PD (Sandra De Min, Ezio Bortot, Rita Gentilin, Loredana Casanova, Aldo Da Roit, Nicola Zambelli). Pur condividendo la relazione della Segretaria, egli ha sostenuto che la grande astensione manifestata in questa tornata elettorale non può che spingerlo a cercare altre soluzioni politiche al di fuori del PD, al fine di recuperare l’elettorato deluso.

Francesco Marchet, Presidente dell’Assemblea provinciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.