De Moliner: “Soddisfatti per i 18 milioni dal Governo sulla riqualificazione urbana”

“Non possiamo che essere soddisfatti che grazie al Decreto del Governo a guida PD sulla riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluoghi di Provincia,  lunedì si sia giunti alla firma per la convenzione tra Governo e Comune di Belluno che porterà 18 milioni di euro (attivandone 35) di investimenti mirati al recupero di aree abbandonate, degradate o poco valorizzate, che trasformeranno la città di Belluno” afferma il Segretario PD cittadino, Roberto De Moliner.

“Questo importante risultato è stato frutto di una costante sinergia da parte di tutti i Consiglieri comunali della precedente consiliatura, la Giunta e la struttura tecnica” prosegue De Moliner. “L’assegno di 18 milioni dimostra che l’obiettivo prefissato (ovvero, chiedere il massimo consentito dal bando) è stato raggiunto, in quanto supportato da progetti puntuali e credibili, che hanno trovato accoglienza all’interno del bando stesso, ottenuto grazie al lavoro svolto in modo frenetico ma fruttuoso nella discussione e preparazione della documentazione, da parte di tutti i soggetti”.

L’unico rammarico è che in quell’elenco non abbiano trovato posto progetti di sviluppo per parti importanti della città sotto il profilo turistico e ambientale quali ad esempio quelli dell’asta dell’Ardo e del Nevegal o altri magari inseriti in una visione unitaria e strategica di futuro, come il Gruppo consiliare del Partito Democratico ha più volte chiesto in più sedi”.

“Riteniamo comunque necessario, oltre che esprimere la nostra soddisfazione, evidenziare che tutto questo è reso possibile soprattutto grazie a scelte mirate fatte da parte del precedente Governo Renzi a favore dei Comuni e dei loro territori, nonché grazie alla costante attenzione da parte del nostro deputato Roger De Menech, prima e dopo la presentazione della documentazione necessaria per partecipare al bando, per creare le condizioni per raggiungere questo importante finanziamento per la nostra comunità. Ricordiamo inoltre, all’interno dell’azione governativa a favore degli enti locali, la scelta di consentire ai Comuni lo sforamento del Patto di Stabilità, scelta che ha consentito alla precedente Amministrazione di effettuare interventi per circa 2 milioni di euro, dei quali la voce più importante sono state le asfaltature”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.