Il PD cittadino chiede al Comune di Belluno piste ciclabili, manutenzioni e il collegamento “Cucciolo-Marisiga”

Belluno, 26 novembre 2020

A seguito della pandemia e della situazione economica precaria, il Comune di Belluno aveva accantonato in via prudenziale per l’anno corrente circa 2 milioni di euro, risorse che, oltre ad essere interamente coperte dagli stanziamenti del governo, potranno essere utilizzate per la realizzazione di opere pubbliche. «Riteniamo che questa opportunità, di cui il merito va al governo nazionale – scrive in una nota Roberto De Moliner, Segretario dell’Unione Comunale PD di Belluno – debba essere colta e vadano pianificate al più presto le opere di intervento da realizzare sul territorio».

«A nostro avviso – prosegue De Moliner – le opere che ci sembrano qualificanti e subito cantierabili, sono:
1) interventi su percorsi ciclopedonali con particolare riferimento al progetto “Bicipolitana”, recentemente presentato in Consiglio Comunale attraverso una mozione popolare, un’opera che risponde a precise scelte di tutela ambientale e promozione del turismo green;
2) nuove realizzazioni o interventi di manutenzione straordinaria su marciapiedi in zone altamente a rischio per i pedoni come via Tiziano Vecellio e via Travazzoi, opere che rispondono a scelte di prevenzione sull’incidentalità e sulla sicurezza stradale.

Il tutto, al netto della chiara volontà espressa dal sindaco di procedere con il compimento della Cucciolo-Marisiga, intervento fondamentale per lo sgravio della circolazione alla rotatoria della Cerva e dell’asse verso la “Veneggia” oltre che migliorativo della qualità della vita a Mussoi. La Cucciolo-Marisiga è un’opera che chiediamo da anni e che va affiancata ad un approfondimento globale sui problemi viari della Città di Belluno da farsi a breve.
Mettiamo a disposizione dell’Amministrazione Comunale questi contributi – conclude De Moliner – ed auspichiamo fortemente che nella delibera di variazione di bilancio che sarà presentata al prossimo Consiglio comunale trovino spazio le nostre proposte d’intervento quale segnale di apertura ai contributi del Partito Democratico e più in generale di attenzione a temi cari al centrosinistra».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.