Varianti in Cadore, concluso iter autorizzazioni

Il deputato bellunese Roger De Menech ha incontrato il Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini per fare il punto sui grandi eventi e sulle manifestazioni che coinvolgono il nostro territorio provinciale.

Il Ministro Franceschini ha confermato di aver controfirmato nei giorni scorsi i 4 decreti di Valutazione dell’Impatto Ambientale (VIA) per le varianti di Tai di Cadore, Valle di Cadore, San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo. La firma del Ministro segue quella del Ministro dell’Ambiente Costa e conclude il lungo iter burocratico di autorizzazione per le opere.

«L’adeguamento, il potenziamento e la messa in sicurezza della viabilità provinciale sono un tassello importante per i Mondiali di Sci del 2021 e per le Olimpiadi del 2026 – afferma il deputato De Menech – Tra ferrovia, strade e banda larga, sulle infrastrutture complessivamente l’investimento del governo è di circa un miliardo di euro e i lavori restituiranno una rete moderna a servizio dei residenti e dei visitatori e collegamenti più rapidi con la pianura. Ora l’obiettivo è portare l’elettrificazione a Calalzo e trovare i finanziamenti per il prolungamento della ferrovia dal Cadore alla Val Pusteria».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.