15 Giugno 2024

pista da bob Cortina

Ambiente & TerritorioNewsProvincia

Olimpiadi Milano-Cortina, bob in retromarcia. Del Bianco (PD): «Figuraccia internazionale sotto gli occhi di tutti»

La notizia della retromarcia del Governo sulla pista da bob a Cortina non ci sorprende e, allo stato attuale delle cose, era perfino auspicabile. Ormai la situazione era allo sbando: costi schizzati alle stelle, gare deserte, enorme impatto ambientale e ritardi clamorosi per non parlare della totale incertezza sui costi di gestione. Tutte cose che, peraltro, avevamo già messo in evidenza nell’odg approvato in Provincia. Di contro non possiamo che rimanere esterrefatti per l’incapacità del Governo e della Regione Veneto (in particolare del presidente Zaia), fino a ieri strenui sostenitori della costruzione della pista da bob, di gestire la situazione. La figuraccia internazionale è sotto gli occhi di tutti. Con oggi siamo arrivati al capolinea: è stato dichiarato al mondo il fallimento del progetto contenuto nel dossier olimpico Milano-Cortina 2026. In un paese normale dovrebbero esserci serie assunzioni di responsabilità.

Read More
Ambiente & TerritorioNewsProvincia

Olimpiadi: «Sulla pista da bob, Provincia e Regione si schierino a favore di Innsbruck». La nota congiunta di PD, Azione e Alleanza Verdi-Sinistra

«Abbiamo appreso con soddisfazione la buona nuova proveniente dalla cittadina austriaca e l’ufficializzazione da parte del sindaco di mettere a disposizione la propria pista per i prossimi Giochi olimpici invernali». Lo fanno sapere in una nota congiunta i rappresentanti provinciali di Partito Democratico, Azione e Alleanza Verdi e Sinistra. I tre partiti di centro-sinistra ribadiscono la necessità di rivedere l’opportunità di costruire a Cortina il nuovo sliding centre e invitano le istituzioni tutte, in primis Provincia di Belluno e Regione del Veneto, a sostenere la proposta del primo cittadino di Innsbruck.

Read More
Ambiente & TerritorioNews

Olimpiadi, Del Bianco: «Pista da bob e Villaggio olimpico, Zaia dia delle risposte»

Vorremmo che i Giochi olimpici di Milano Cortina 2026 diventassero un grande momento di rilancio di tutto il territorio bellunese e non le Olimpiadi delle occasioni perdute. Le notizie lette ieri sulla stampa relative ai ritardi, all’aumento dei costi e le conseguenti attenzioni della Corte dei Conti ci allarmano e non poco. Siamo infatti molto preoccupati per i grandi ritardi delle opere viabilistiche che, a giudicare dalle tempistiche, verranno realizzati soltanto dopo i Giochi.

Read More