18 Maggio 2024
Riflessioni

Lettera agli iscritti e alle iscritte – di Alessandro Del Bianco

Care iscritti e care iscritti,

le settimane che hanno preceduto questa Pasqua 2023 sono state importanti e dense di argomenti. Abbiamo infatti avviato le assemblee di circolo che ho chiesto a tutti i Segretari di riconvocare dopo la fase congressuale. Ad oggi si sono riuniti i circoli del Cadore, di Monte Pizzocco, di Belluno Centro Storico, Belluno Castion, Belluno Mussoi, dell’Alpago e di Ponte nelle Alpi-Soverzene. Nelle prossime settimane si riuniranno tutti gli altri.

Ho avuto il piacere di partecipare a quasi tutte queste riunioni e mediamente abbiamo riscontrato molta più partecipazione rispetto alle assemblee degli stessi circoli convocate durante la fase congressuale. Credo sia un segnale molto positivo. Si riscontra un certo entusiasmo che si ravvisa anche dai primi dati del tesseramento 2023. Su questo tema ci raccorderemo con i Segretari di circolo appena dopo Pasqua, ma invito tutti a rinnovare l’iscrizione al Partito: per ora si può fare solo online, ma dal nazionale ci hanno assicurato che presto arriveranno anche le tessere cartacee. Oggi più che mai è importante iscriversi e partecipare se vogliamo davvero lavorare per la ricostruzione delle comunità diffusa del centro-sinistra in provincia di Belluno.

Come vi accennavo, in queste ultime settimane abbiamo lavorato su diversi fronti. È stata realizzata la prima assemblea tematica con il prof. Carlo Barbante sul tema del clima. L’incontro è stato molto partecipato e a giorni il responsabile tematico in segreteria, Alessandro Brogli, produrrà il documento politico sul tema che approveremo nella prossima assemblea.

I prossimi incontri tematici si svolgeranno nel mese di maggio e saranno dedicati ad argomenti che si collegano tanto alla crisi climatica, quanto all’importante questione della fusione di Bim GSP con Bim Infrastrutture, tema che abbiamo già affrontato in una riunione in sede del Partito con tutti i nostri amministratori. Ci dedicheremo quindi al tema della gestione e lo smaltimento dei rifiuti, a quello della costruzione delle comunità energetiche ed inizieremo anche a ragionare sulla grande questione della messa a bando delle grandi concessioni idroelettriche che avverrà nel 2029.

Come avrete visto e letto dai giornali, sta riemergendo prepotentemente il tema delle migrazioni e della gestione dell’accoglienza. Ho avuto modo di confrontarmi con diversi nostri sindaci e l’atteggiamento del Governo sulla gestione del fenomeno – così come le recenti dichiarazioni di Luca De Carlo – è a dir poco vergognoso. Anche su questo ci siamo espressi più volte, presentando anche una interrogazione parlamentare. L’impressione è che la destra voglia appositamente non gestire il fenomeno per aumentare la tensione sociale ed avviare la solita propaganda. Ci faremo trovare pronti: dobbiamo pretendere dignità e rispetto, oltre ad un sistema di gestione della prima accoglienza e di integrazione che non sia solo a carico dei sindaci, che spesso non hanno risorse e strumenti adeguati per affrontare il problema.

Abbiamo continuato a lavorare anche sul tema delle Olimpiadi, in particolar modo sul villaggio olimpico che rischia di diventare l’ennesima occasione persa per il territorio. Anche qui abbiamo prodotto una interrogazione parlamentare. La decisione finale sarà adottata il 12 aprile. Noi restiamo dell’idea che il villaggio vada fatto a Borca, presso il Villaggio Eni, e che non sia necessario violentare il territorio di Campo con strutture che oggi dicono saranno temporanee ma che temporanee, per loro natura, non si riveleranno. Dobbiamo pretendere che le Olimpiadi siano un’occasione per il territorio, non un mero sfruttamento delle nostre risorse paesaggistiche!

Uno dei temi che sta emergendo in tutte le riunioni di circolo è inoltre – come era facile immaginare – quello della sanità. Su questo, di comune accordo con l’organizzazione regionale, grazie anche alla Vicesegretaria regionale Monica Lotto, sono state avviate diverse iniziative. Il 15 aprile ci sarà una grande manifestazione a Vicenza mentre abbiamo previsto una mobilitazione su tutto il territorio regionale nelle giornate del 5-6-7 maggio per cui è stata già avviata una raccolta firme. 

Non dimentichiamo infine il tema dei diritti: grazie al lavoro delle Donne Democratiche – in particolare di Lucia Saviane e Marta Picinotti – martedì 9 maggio alle 18.30 si terrà a Belluno (a Palazzo Bembo) un importante incontro con Cathy La Torre, attivista e avvocata esperta in diritti civili che nel suo nuovo libro “Ci sono cose più importanti” disegna la mappa di un viaggio nell’Italia dei diritti che non possono più attendere.

Vi aspettiamo in tanti e tante!



Infine, ci stiamo concentrando anche sulle elezioni amministrative di maggio 2023 che coinvolgeranno 4 comuni di questa provincia (Canale d’Agordo, Cencenighe, Sospirolo e Pieve di Cadore). Alla prossima assemblea proporremo un percorso formativo aperto a tutti che si terrà tra settembre 2023 e gennaio 2024, volto proprio ad organizzarci in vista della grande tornata di elezioni comunali che coinvolgerà il nostro territorio il prossimo anno.

Concludo questa lettera augurando a tutti e tutte voi una serena e felice Pasqua, nell’attesa di incontrarci dal vivo in uno dei tanti prossimi appuntamenti. Per costruire ed ampliare la nostra comunità politica abbiamo davvero bisogno del contributo di tutti e tutte. Facciamoci trovare pronti!

Alessandro Del Bianco
Segretario provinciale PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.